Innanzitutto mi scuso per la mia assenza, enorme! Ho appena installato Ubuntu sul computer, quindi mi ha un po’ scombussolato le cose, poi studio matto e disperatissimo e in più sto iniziando a lavorare per la tesi! In questi bui momenti, vi scrivo questo articoletto sulla lettura: mi distraggo e spero di distrarvi.

Scegliere un libro per me è un atto sacro, intimo e anche estremamente lungo (nessuno vuole mai accompagnarmi in libreria infatti). Ho la mia libreria di fiducia, la mia piccola Mondadori. Preferisco comprare i libri lì perché la conosco come le mie tasche: so tutte le sezioni, dove sono i vari autori e non devo scervellarmi più di tanto.
Il primo atto appena entrata è un giro di ricognizione. Percorro tutta la libreria in cerca di interessanti titoli e copertine.
È vero, non si giudica un libro dalla copertina, ma devo ammettere che se non mi attirano queste due cose, non ho la minima curiosità a passare allo step successivo. E poi, non so, avrò naso per questo, ma sono stati pochissimi i libri che ho comprato con questa tecnica e che mi abbiano veramente deluso.
Fatto questo, prendo ogni titolo/copertina che mi aveva colpito e lo sfoglio, prima di tutto guardo il prezzo! Non essendo miliardaria non è che chissà che posso permettermi, poi leggo la trama. Cerco di conciliare trama più interessante e prezzo più conveniente, ma è difficile che esca dalla libreria con meno di 5 libri!
Gli ultimi nuovi libri che ho comprato sono però quasi tutti classici, non c’erano grandi cose che mi hanno colpito, purtroppo, così sono andata sul sicuro:

Il rosso e il nero di Stendhal
Le fiabe di Beda il Bardo di Rowling
Il fantasma dell’Opera di Leroux
I fratelli Karamazov di Dostoijevsky
La ragazza di giada della See
Lector in fabula di Eco

Un’altra cosa che adoro fare, è spulciare tra le bancarelle. Tutti quei libri a poco, vissuti,  alla fine se si ha pazienza e si guarda bene si trova sempre qualcosina. Tra libri e fumetti ce n’è di scelta. Pochi giorni fa sono infatti stata ad un mercatino dell’usato e subito mi sono fiondata al reparto libri. Sono una persona moolto ordinata e la cosa brutta di bancarelle e mercatini e che si ritorna al caos primordiale. Ho letto quasi tutti i titoli che c’erano, c’erano solo due macroscopiche distinzioni: Italiani e stranieri. Alla fine mi si incrociavano gli occhi e non sapevo bene dove mi trovavo (complice il fatto che ho le orecchie doloranti e dopo avevo una lezione), ma ne sono uscita vittoriosa! Comprando a pochissimo:
Amore di Isabel Allende
Dell’amore ed altri demoni di Garcia Marquez.

Ecco il mio comodino, ornato dalle novità:

12905044_1363821486968769_40303818_n

Avete letto alcuno tra questi libri? Quali sono i vostri recenti acquisti?

Annunci