Cerca

tararabundidee

"Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito. Perché la lettura è un'immortalità all'indietro."

Categoria

Eventi

Gli eventi imperdibili del Salone di Torino 2017.

Ciao cari, ci stiamo preparando psicologicamente al Salone, ci saremo da venerdì 19 a lunedì 22 perdendoci solo il giorno d’apertura. È il terzo anno consecutivo che approdiamo a Torino per assistere a questa manifestazione, speriamo di incontrarci e di passare insieme qualche ora nel regno dei libri! Per chi invece non potrà esserci, promettiamo (come abbiamo fatto già l’anno scorso) di raccontarvi tutto per filo e per segno per rendervi partecipi!
La seguente lista di eventi è in aggiornamento, perchè ogni volta che dò uno sguardo al programma scorgo qualcosa di nuovo, dunque siete pronti?
.
(Metto gli eventi a cui spero di partecipare, quindi non troverete niente di giovedì 18, anche perchè non mi sembra ci sia qualcosa di imprescindibile! Ecco qui il link al programma completo.)
salone2017_gipi30.jpg
VENERDÌ 19 MAGGIO
MERCURIO LOI. IL NUOVO PERSONAGGIO BONELLI NELLA ROMA DEL 1825

Il mondo a figure, presentazione della nuova testata in uscita il 23 maggio, alle ore 15:30, allo Spazio Autori.

LEGGERE: ISTRUZIONI PER L’USO
alle ore 16:30 nella Sala Editoria con Daniela Bonanni (autrice), Romeo Filippi, Flavia Gentili (direttrice produttiva Emons), Cristina Giussani (titolare libreria Mare di Carta Venezia), Paola Mastrocola (autrice), Stefano Parise (presidente AIB), Deborah Soria (ideatrice progetto Biblioteca Lampedusa), Marco Zapparoli (editore, Marcos y Marcos).
 .
IGORT PRESENTA LA SUA NUOVA CASA EDITRICE: OBLOMOV
alle ore 18:30, Spazio Incontri
 .
SABATO 20 MAGGIO
.
L’ARTE DEL COINVOLGIMENTO. LIBRERIE DI OGGI E DI DOMANI
alle ore 10:30 nella Sala Professionali, a cura di Scuola Librai Italiani dell’ALI, Associazione Librai Italiani, Associazione editori amici del Salone del libro
partecipanti e con: Davide Ferraris (libraio), Camilla Orr, David Sandberg, Fabio Viola (autore).

.

INCONTRI SULL’AUTORE 

Ore 10:30, Sala Blu: Il grande successo di Elena Ferrante: editori internazionali a confronto con Giorgio Zanchini, Anne Assous, Folio – Gallimard, Sandro Ferri, Edizioni E/O, Jonathan Landgrebe, Suhrkamp, Michael Reynolds, Europa Editions.

 .
BAO PRIDE
Zerocalcare, Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua e Daniel Cuello incontrano i lettori alle ore 12:30 nella Sala Gialla.
PAOLO NORI LEGGE DAI RACCONTI DI BULGAKOV
Grande amante della letteratura Russa, Nori dà voce all’autore de Il maestro e Margherita alle ore 13:00, nella Sala Filadelfia.
 .
PREMIO STREGA EUROPEO: I FINALISTI
 alle ore 13:00 nella Sala Editoria.
 .
IL PIÙ GRANDE SCRITTORE AMERICANO, SECONDO ME
Philip Roth, secondo Francesco Piccolo incontra David Foster Wallace, secondo Sandro Veronesi alle ore 14:30 in Sala 500.
.
DARIA BIGNARDI DIALOGA CON ANNIE ERNAUX
Autrice del romanzo “Memoria di ragazza” alle ore 14:30 nella Sala Azzurra.
 .
INCONTRO CON MANUELE FIOR E RATIGHER
In occasione della presentazione del volume “I graphic novel da leggere a vent’anni” alle ore 14:30 nello Spazio Eventi.
.
READING SULLE MIGLIORI VS PEGGIORI PAGINE LETTERARIE SU BAMBINI E/O SESSO IN LETTERATURA
alle ore 16:00 in Sala Filadelfia
 .
LO SCRITTORE E IL SUO DOPPIO
Annie Ernaux conversa con il suo traduttore Lorenzo Flabbi alle ore 17:00 in Sala Professionali.
 .
LÀ DOVE ANDARONO I NOSTRI PADRI: SHAUN TAN E L’IMMIGRAZIONE
alle ore 18:30 nello Spazio Stock con Christian Raimo e Giorgio Vasta.
 .
DOMENICA 21 MAGGIO
 .
IL MONDO ATTRAVERSO I LORO OCCHI
Incontro con Matteo Bussola (“Notti in bianco, baci a colazione”) e Simona Sparaco (“Sono cose da grandi”) alle ore 10:30 nello Spazio Incontri.
 .
INCONTRO CON CHIARA MARCHELLI
Autrice de “Le notti blu”, candidato al Premio Strega 2017 alle ore 11:30 nello Spazio Eventi con Chiara Marchelli, Petunia Ollister e Nadia Terranova.
 .
L’ARTE DI DARE LA CACCIA A UNO SQUALO GIGANTESCO IN UN MARE IMMENSO
Incontro con Morten Strøksnes autore de “Il libro del mare” alle ore 12:00 in
Sala Blu con l’autore e Vanni Santoni.
 –
LA STANZA PROFONDA
Incontro con Vanni Santoni, candidato al Premio Strega 2017, in occasione della pubblicazione del suo libro, alle ore 13:30 nello Spazio Autori.
NON VI LIBERERETE MAI DEI LIBRI… E DEI FUMETTI!
Un’edizione speciale del settimanale Topolino per celebrare 10 anni di collaborazione alle ore 14:30 nello Spazio Stock.
 –
DYLAN DOG – I CUSTODI DELL’INCUBO
Incontro con Roberto Recchioni e Gigi Cavenago alle 15:30 nell’Arena Bookstock.
– 
LUNEDÌ 22 MAGGIO
 –
LALLA ROMANO IN 140 CARATTERI
Leggere i classici della letteratura al tempo di Twitter alle ore 13:00 nel Caffè letterario con Diana D’Ambrosio, Rossella Lo Faro, Antonio Ria, Lalla Romano, Giovanni Tesio.
– 
Dunque gli eventi sono tanti, molti alla stessa ora quindi come al solito cercherò il posto meno affollato. Per tutto il resto del tempo girerò il Salone in lungo e in largo, carica di acquisti, mi raccomando per chi c’è: VEDIAMOCI!
Buon Salone a tutt*.
 –

Allora, molto probabilmente vi riempirò di foto, post etc etc quindi se volete essere aggiornati in diretta seguitemi su  facebook e instagram ❤ 

Napoli Comicon: gli eventi imperdibili e dove trovarmi.

Ciao carissimi, come sapete dal 28 aprile al 1° maggio nella splendida città di Napoli alla Mostra d’Oltremare ci sarà il Comicon. Il mese di maggio inizierà così alla grande: tra Comicon, Salone ed Arf a fine mese sarò in banca rotta, ma con tantissimi libri bellissimi da leggere.

logosito2017

Per quanto riguarda il Comicon ci sarò tutti i giorni dall’apertura alla chiusura e con mia grandissima gioia vivrò un’esperienza nuova e sicuramente fantastica (di cui vi parlerò dopo il Comicon, a meno che non venite a trovarmi voi), detto questo il programma è molto denso e ci sono eventi per tutti i gusti, vorrei però segnalarvi le cose a cui spero di partecipare e che secondo me sono imperdibili:

28 APRILE

  • Paolo Mottura vs Giulio Rincione (disegni dal vivo con la sceneggiatura in diretta di Tito Faraci) – RING dalle 13 alle 14.
  • Filippo Scozzari e Ratigher presenteranno la nuova edizione di “Prima pagare poi ricordare” nella Sala Lorenzo Bartoli dalle 15 alle 16.

29 APRILE

  • David Lopez vs Mirka Andolfo – RING dalle 12 alle 13.
  •  Presentazione di TIMED nuova collana di Shockdom nella Sala Fumetto 2.0 dalle 12 alle 13.
  • Boulet, Zerocalcare con l’editore Michele Foschini parlano del web e della loro esperienza nella Sala Fumetto 2.0 dalle 14 alle 15.
  • Sul RING dalle 15 alle 16 si sfideranno Sio e Davide La Rosa.
  • Riccardo Torti e Sara Spano presentano “Un libro scomodo” e “Nine Stories” nella Sala Fumetto 2.0 dalle 15 alle 16.
  • “Come essere un po’ meno poveri lavorando sul web” incontro con Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni e Zerocalcare nella Sala Italia dalle 15 alle 16.
  • Presentazione delle novità estive della Disney con Valentina De Poli, Stefano Turconi, Teresa Radice e Andrea Freccero nella Sala Fumetto 2.0 dalle 17 alle 18.
  • Sakka, Ginevra e D’Uva presentano la biografia a fumetti di Stradivari nella Sala Lorenzo Bartoli dalle 17 alle 18.

30 APRILE

  • Conferenza con Tito Faraci e Sio nella Sala Italia dalle 11 alle 12 “L’importanza di Ridi Topolino per il mondo (del fumetto)”.
  • Sul RING si battono Giacomo Bevilacqua e Sara Spano dalle 12 alle 13.
  • “Fumetto e Net” i festival del fumetto indipendente s’incontrano nella Sala Fumetto 2.0 dalle 14 alle 15.
  • Incontro Best Movie con Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni e Zerocalcare nella Sala Italia dalle 14 alle 15.
  • Andrea Freccero e Davide Celoni si sfidano sul RING dalle 15 alle 16.
  • Michele Masiero e Roberto Recchioni parleranno di Dylan Dog e dell’ultima stagione di Orfani nella Sala Fumetto 2.0 dalle 15 alle 16.

1° MAGGIO

  • Daniel PEnnac e Florence Cestac all’Auditorium Cartoona dalle 11 alle 12.
  • Bruno Enna e Fabio Celoni raccontano la Trilogia della Paura per Topolino dalle 11 alle 12 in Sala Fumetto 2.0.
  • La Tunuè racconta i suoi progetti per il futuro nella Sala Lorenzo Bartoli dalle 11 alle 12.
  • “Giorni di un futuro presente” incontro con Sio, Zerocalcare, Lucio Staiano, Ratigher, Giacomo Bevilacqua e Roberto Recchioni dalle 13 alle 14 nella Sala Fumetto 2.0.
  • Incontro con Rachel Keller (protagonista di Legion) nell’Auditorium Cartoona dalle 15 alle 16.

Come avete notato tutti gli eventi strafighi sono fatti alla stessa ora, non so se fino ad allora riesco ad avere una valida giratempo, lo spero. Nel caso in cui non dovesse arrivarmi in tempo sceglierò l’evento meno affollato. Vorrei inoltre lasciarvi l’elenco degli ospiti e i candidati al premio Micheluzzi che verranno assegnati il 30 aprile alle 19:30.

(Giusto per dirlo, per la nostra poco professionale opinione i premi dovrebbero essere:

premi-830x371.jpg

  • Miglior Fumetto: Da quassù la Terra è bellissima, Toni Bruno.
  • Miglior Disegnatore: Gigi Cavenago
  • Miglior Sceneggiatore: indecisione tra Alessandro Bilotta e Bruno Enna
  • Miglior Serie dal tratto realistico: boh.
  • Miglior Serie dal tratto non realistico: indecisione tra Fantomius e Slum Duck.
  • Miglior Fumetto Estero: La casa, Paco Roca
  • Miglior Serie Straniera: siamo impreparati su questo punto
  • Miglior Webcomics: Aqualung, J. Paliaga – F. Carlomagno
  • Miglior Edizione di un Classico: Una gru infreddolita, Kazuo Kamimura
  • Miglior Storia breve: anche qui siamo impreparati

Questi i preferiti tra i candidati, secondo noi sono tanti gli autori e i fumetti che non sono stati presi in considerazione, ma questo è un nostro modestissimo parere, vedremo poi come andrà a finire!)

Bene, speriamo di vederci e di divertirci! Buon Comicon a tutti ❤ vi terrò aggiornati sia su instagram che sulla pagina FB, sarete un po’ bombardati!

INDIE BOOK BLOGGERS BLABBERING CAFÈ.

Ciao giovani! Il signor George Hautecourt ed io siamo lieti di annunciarvi ufficialmente (in realtà il primo annuncio lo trovate qui) di essere parte di una bellissima iniziativa, promossa da 11 blogger che è l’Indie book bloggers blabbering cafè, attraverso questo cafè virtuale vorremmo raggiungere e “accalappiare” sempre più lettori, confrontarci, conoscere nuovi libri, ma soprattutto avvicinarvi al mondo dell’editoria indipendente. Ogni mese una casa editrice indipendente sarà ospite del BBB e attraverso recensioni, interviste, presentazioni di cataloghi, vorremmo farvi conoscere nuovi titoli e accompagnarvi in questo tour.

15965773_933377773460289_4311912931644540590_n

Per tutte le informazioni, le novità etc non potete non seguirci su facebook al Book Bloggers Blabbering dove verranno postati gli articoli, e anche sul nostro sito Books bloggers blabbering su Tumblr.

Ora vi lascio con l’intervista al direttore editoriale di CasaSirio, casa editrice che sarà la protagonista del cafè per il mese di gennaio.

L’intervista la trovate qui, ed è stata fatta da Diletta del bellissimo blog Paper Moon. Spero che vi faccia piacere e siete interessati a questo tour tra splendide case editrici che vi terrà compagnia per tutto l’anno. Noi faremo del nostro meglio per guidarvi.

Fateci essere il vostro Virgilio!

Incontri fumettosi a piùlibri2016.

Gli incontri tenuti da fumettisti e sul fumetto sono stati davvero tanti, ed io ho cercato di barcamenarmi tra le sale per essere presente a tutti, ma ce l’ho fatta.

Ho seguito la presentazione dell’adattamento a fumetti di Canale Mussolini, il romanzo di Antonio Pennacchi che mi è molto piaciuto e incuriosito sia a leggere il romanzo che il fumetto. È venuta fuori la difficoltà di rendere altro un romanzo così importante e significativo, con tematiche particolari, con la sua enorme musicalità, il suo stile. Gli sceneggiatori Graziano e Massimiliano Lanzidei hanno spiegato le differenze sostanziali tra il romanzo e il fumetto: il romanzo è scritto in prima persona, con una preminenza di una voce narrante che poi si svela nel corso del romanzo che nel fumetto sarebbe diventata una voce fuori campo difficile da rendere, si è quindi pensato per il fumetto alla soluzione di una narrazione oggettivata. La narrazione è poi “compromessa”, se nel libro ci sono salti temporali permessi da questa voce narrante interna che conduce il lettore per mano attraverso diversi tempi, nel fumetto questo non sarebbe stato possibile e quindi la narrazione è consequenziale. Mi è piaciuto molto ascoltare il punto di vista della disegnatrice: Mirka Ruggeri, scelta dallo stesso Pennacchi, che umilmente ha detto di essersi sentita molto in difficoltà a disegnare quei personaggi perchè i protagonisti dei romanzi ognuno li immagina in un modo diverso e renderli potrebbe tradire le aspettative dei lettori. È sempre bello sentire parlare dei meccanismi che ci sono dietro la creazione di un romanzo, di un fumetto, le insicurezze degli autori, fanno sembrare tutto più vero.

15232263_1499728936721107_6093091964761687484_n.jpg

Agli altri incontri a cui ho partecipato menzione d’onore per quella con Paco Roca e Zerocalcare, Zerocalcare emozionatissimo di poter dividere il palco con un mostro sacro del fumetto e Paco tenerissimo, veramente tenero, carino, non so come definirlo altrimenti: una persona da abbracciare. Hanno parlato della loro formazione da fumettisti: Zerocalcare con manifesti, locandine per i centri sociali e Paco Roca (con estremo imbarazzo da parte sua) con storie su una rivista pornografica. Si sono raccontati molto entrambi, svelando i loro modelli Hergè per Paco Roca, Gipi e lo stesso Paco Roca per Zerocalcare, parlando del loro rapporto con i lettori che è quasi sacro: parlare con il lettore, confrontarsi è un momento molto sentito da entrambi. Hanno parlato anche della loro visione del mondo, cosa molto filosofica e su questo si sono rivelati diametralmente opposti: Paco Roca ha un ottimismo estremo, credendo che tutti gli uomini sono buoni, ma sia il potere, sia la società tende poi a modificarli. Zerocalcare vabbè è il re del rosicamento quindi non potrebbe mai pensare che le persone siano buone a prescindere, l’incontro è stato meraviglioso una buona dose d’ironia, ma anche di profondità si passava da una parte all’altra agilmente come nei loro fumetti.

Un po’ più tecnico è stato invece l’incontro con Francesco Artibani (Disney), Emiliano Mammucari (Sergio Bonelli Editore), Giacomo Bevilacqua (Panini Comics, Bao Publishing), LRNZ (Sergio Bonelli Editore, Bao Publishing), Mauro Uzzeo (Sergio Bonelli Editore) in cui si è parlato della differenza tra fumetto seriale, fumetto d’autore, graphic novel e quant’altro e tutto è riassunto dalle parole di Artibani secondo cui non c’è alcuna differenza: i fumetti sono tutti d’autore, ci sono modi diversi di fare fumetti, linguaggi diversi ma tutti i fumetti hanno una specifica paternità, soprattutto ora che l’autore vuole entrare molto di più in tutto quello che fa, come dice LRNZ l’autore è un imprenditore oggi, vuole entrare nel mercato, stravolgerlo, “controllare” il suo lavoro in modo diverso e Mammucari parla infatti anche del diverso comportamento delle case editrici a riguardo, sono molto più flessibili, anzi in un certo senso cercano l’autore che vuole mettersi in gioco, che vuole perfezionarsi e maneggia e rimaneggia il suo lavoro senza cercare aiuto dall’editore stesso. Il linguaggio del fumetto è stato uno dei temi portanti dell’incontro, Uzzeo infatti parla della doverosa creazione di un linguaggio universale per quelli che sono definiti i fumetti popolari, perchè quando ci si rivolge a tantissime persone si alza la soglia dell’errore d’interpretazione quindi si è dovuto creare daccapo un nuovo modo di parlare che non è però quello attuale, è completamente diverso non ci sono inflessioni dialettali, i dialoghi hanno una costruzione particolare e tutto per facilitare al massimo la comprensione per creare qualcosa al di sopra delle parti, un simbolo: come Topolino che afferma Artibani è universale e deve essere così per raggiungere tutti i suoi lettori, non può schierarsi, poi l’incontro è finito un po’ così perchè ci hanno cacciato dalla sala quindi il discorso non è stato al 100% completato.

15319276_1503071063053561_2970459843455281128_n.jpg

Altro grande incontro quello con Bevilacqua, Ortolani e Zerocalcare che invece è stato puro divertimento, i tre insieme al loro editore Michele Foschini, si sono confrontati e hanno soprattutto fatto battute, hanno rivelato soprattutto i loro limiti e i loro progetti futuri: Leo Ortolani vorrebbe fare un miscuglio che ha a che fare con Dylan Dog, ma anche qualcosa di molto più forte che si distaccasse un po’ dal suo solito umorismo, Zerocalcare invece vuole raccontare il mondo di cui fa parte e le persone della sua vita da un punto di vista diverso, vorrebbe eliminare il suo personalissimo filtro che è la cosa che contraddistingue tutti i suoi fumetti e cercare di parlare usando punti di vista diversi, per il variegato Bevilacqua niente da rilasciare, già sta apposto così, vari scambi di battute sull’età, sui pigiami e sugli scaldabagni a movimentare la situazione, è stato l’incontro perfetto per chiudere in bellezza tutta la serie.

Per vedere tutte le foto della fiera, le dediche etc vi consiglio di dare un’occhiata su instagram https://www.instagram.com/__carlag/, spero che questa carrellata veloce vi abbia dato modo di scoprire qualcosa in più su questi autori e se non li conoscete che vi abbia incuriosito! Fatemi sapere che ne pensate, se li leggete, se potreste leggerli 🙂

 

Il problema dei non lettori a piùlibri2016

Salve, la Fiera della piccola e media editoria di Roma Più libri più liberi finisce domani e per me è diventata più lunga del previsto: dovevo essere presente solo l’8 e il 9, ma poi ho conosciuto bellissime persone, si sono aggiunti nuovi incontri a quelli che volevo seguire e poi in fondo tutti quei libri, tutto quel parlare di libri è il mio mondo, perchè non sfruttare queste manifestazioni che amo all’ennesima potenza? Quindi ci sono andata sempre e ci andrò anche domani per chiudere in bellezza.

14681582_1441161905911144_842523703762487545_n.jpg

Visto che nel post PLPL 2016 e dove trovarmi alcuni di voi hanno chiesto degli articoli su quello che avrei ascoltato, è arrivato il momento. Il tema dei non lettori e della problematica relazione che l’Italia ha con la lettura è stato uno degli elementi portanti degli incontri a cui ho partecipato. L’essere non lettori investe il 60% della popolazione italiana e questo è un bel problema, anche se come ha affermato Maria Teresa Carbone i non lettori non sono da vedere come altri, come qualcosa che è diversa dai lettori. Anche noi, noi lettori possiamo essere non lettori e comunque sia si può vivere senza libri perchè nella vita c’è altro da far; sì a tutto l’uditorio questa dichiarazione è parsa strana e al limite dell’inaccettabile ma è così, è un dato di fatto.

Anche se il non lettore è qualcuno che fa altro e nessuno è obbligato a leggere per forza, come si può fare avvicinare una persona alla lettura? Perchè parliamoci chiaro la lettura è un mondo meraviglioso, che ti fa entrare in altri mondi, ti fa conoscere quello che altrimenti mai ti saresti immaginato, provare sensazioni, incontrare personaggi, la lettura è tutto questo e tanto altro che neanche sono in grado di descrivere e allora in fondo noi lettori ammaliati e catturati da tutto questo un po’ ci dispiaciamo della sorte dei non lettori che non hanno presente cosa questo possa dire, quindi si è parlato molto negli incontri di come catturarli i non lettori e Marco Zapparoli di Marcos y Marcos (casa editrice meravigliosa) ha detto che bisogna dare loro un personaggio, una storia a cui aggrapparsi, a cui tenere, tutti possono diventare lettori, la lettura non è una passione, non è qualcosa di facile da fare anzi, è di una difficoltà infinita e se non c’è qualcosa che ti tiene incollato, aggrappato a quella storia a quel personaggio non riusciresti mai a diventare un lettore. Tutti noi abbiamo avuto una storia o un personaggio che ci ha fatti innamorare e che ci ha spinto a proseguire con nuove storie, è quello che bisogna fare con i non lettori semplicemente fargli amare ciò che amerebbero se lo conoscessero.

lagioia.jpg

I lettori invece, questa sorta di specie misteriosa a cui spesso si guarda con ammirazione sprezzante: quanto tempo hanno per leggere? Quanta voglia? Non hanno cose più importanti da fare? Più divertenti? No, i lettori sono lettori e vogliono solo leggere, vogliono inventarsi nuovi modi per farlo e allora ecco che nonostante l’Italia sia un paese in cui il numero di lettori rimane invariato così come le vendite dei libri, aumentano di giorno in giorno le case editrici, aumentano i saloni, le fiere, le manifestazioni dedicate ai libri. Sempre le stesse persone girano e rigirano tra Più libri più liberi, il Salone del libro e i Portici di Carta di Torino, Pordenone Legge, Festivaletteratura a Mantova e così via, ma queste manifestazioni continuano ad esserci, s’ingrandiscono, si moltiplicano e così nasce Tempo di Libri manifestazione che si terrà ad aprile a Milano, diretta dall’esuberante e meravigliosa Chiara Valerio che si propone un unico obbiettivo: unire, unire tutto attraverso tematiche, e porre ogni modo di leggere al centro. La lettura ora è varia, movimentata, ma anche immediata e soprattutto inconsapevole, quello che Chiara Valerio vorrebbe è che tutti gli scrittori che hanno bisogno di scrivere in continuazione sui social e tutti i lettori che a loro volta inconsapevolmente si trovano ad avere questa marea di informatori diventano consapevoli di quello che sono realmente. Tempo di Libri a Milano è stata vista come una blasfemia, un andare contro al Salone del Libro di Torino, ma i due direttori Chiara Valerio e Nicola Lagioia hanno dimostrato nell’incontro a Più Libri che non è così: loro sono amici, si confrontano sui passi avanti, sulle strategie da utilizzare, per far sì che entrambe le cose funzionino, non diversamente, non opponendosi, ma insieme. Perchè qualsiasi cosa abbia a centro il libro e la letteratura deve crescere, espandersi, deve essere appoggiata e a proposito di crescita Nicola Lagioia ci tiene a precisare che l’editoria è in crescita, ma deve avere una crescita sana. L’unica differenza grande che Lagioia ammette tra gli editori è che ci sono editori prettamente di mercato, che vogliono solo ed esclusivamente aumentare le vendite in modo anche facile, eliminando quello che è il cuore dell’editoria cioè una fucina di idee, di novità, un luogo in cui sperimentare, rischiare e quest’editoria di mercato nasce già suicida perchè il lettore recepisce la casa in cui si sperimenta, in cui c’è voglia di creare e di fornire qualcosa di nuovo e di sorprendente.

Ho fatto una sintesi, compatta per gli incontri perchè le tematiche erano molto simili, spero di non avervi annoiato con questa lunga cronaca.  Voi che ne pensate? Lettori, non lettori, siete d’accordo con tutto questo? (Se proprio ci tenete, su ig metto in diretta tutte le foto degli editori, di libri e degli incontri, se vi va mi trovate qui https://www.instagram.com/__carlag/)

Vi lascio con una bellissima frase di Lidia Ravera: “Si deve leggere per interagire con le intelligenze degli altri.”

PLPL 2016 e dove trovarmi.

Salve a tutti, dal 7 all’11 dicembre a Roma al Palazzo dei Congressi si svolgerà la Fiera della Piccola e Media Editoria: Più libri più liberi. Gli appuntamenti sono tantissimi, gli ospiti ancora di più, nei cinque giorni troverete più di 400 editori, insomma andateci.

Io non posso partecipare tutti i giorni, ma ho selezionato gli eventi che m’interessano di più e sono concentrati l’8 e il 9 dicembre. Vi lascio quelli che secondo me sono gli appuntamenti imperdibili a cui parteciperò sicuramente.

15056394_686244931553663_1531746695548799590_n.jpg

8 dicembre:

ore 11 Aldus Room, Sala Smeraldo: OLTRE I CONFINI DEL FUMETTO D’AUTORE, con Paolo Eleuteri Serpieri e Tanino Liberatore.

ore 12 Caffè Letterario: Presentazione CANALE MUSSOLINI, di Antonio Pennacchi, Graziano e Massimiliano Lanzidei e Mirka Ruggeri, graphic novel edita da Tunuè. Alla presentazione con gli autori interverrà anche Mauro Uzzeo.

ore 14 Sala Ametista: DAL BATMAN AL DOCTOR WHO presentazione della serie del Dottor Who e la riedizione de Il Ritorno del Cavaliere Oscuro. Intervengono Lorenzo Corti e Alberto Bossi per RW edizioni.

ore 15 Aldus Room/ Sala Smeraldo: ALLA CONQUISTA DEL NON LETTORE con Lidia Ravera e Claudio Cristallini si parla degli investimenti su biblioteche, scuole, musei e sui piccoli editori.

ore 18 Sala Diamante: ZEROCALCARE E PACO ROCA. E qui non c’è nulla da dire.

9 dicembre:

ore 10 Sala Rubino: EDITORI IN CIRCOLO, gli editori di 66thand2nd, L’Orma e Del Vecchio parlano del loro lavoro e delle loro novità.

ore 12 Sala Rubino: CANONE 2030, con Simonetta Sciandivasci, Massimo Arcangeli,Paolo Di Paolo, Francesco Longo, Gabriele Pedullà, Gilda Policastro e Alessio Vaccari i critici le opere che rappresentano il canone letterario odierno.

ore 13 Sala Turchese: ARRIVARE AI NON LETTORI, con Maria Teresa Carbone, Marco Zapparoli, Carmelo Calì e Carla Campus si parla di come le nuove proposte, nuove iniziative abbiano portato interessanti risultati e avvicinato lettori nuovi.

ore 18 Sala Diamente: A CHE SERVONO I SALONI DEL LIBRO, con Lidia Ravera, Chiara Valerio e Nicola Lagioia.

ore 19 Caffè Letterario: OLTRE I CONFINI DEL POP con Francesco Artibani (Disney), Emiliano Mammucari (Sergio Bonelli Editore), Giacomo Bevilacqua (Panini Comics, Bao Publishing), LRNZ (Sergio Bonelli Editore, Bao Publishing), Mauro Uzzeo (Sergio Bonelli Editore) un confronto sul nuovo orizzonte del fumetto popolare.

Se avete visto qualche altro evento bello che magari mi sarà sfuggito, perchè il programma è immenso parlate. http://www.plpl.it/eventi/ qui troverete tutti gli eventi e le informazioni utili. È anche il ponte dell’Immacolata, fateci un pensierino!

 

Carla Gambale

 

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑