Inauguriamo il 2018 con il primo book tag dell’anno. Come sapete (e se non lo sapete perché siete nuovi da queste parti passate qui) siamo soliti abbinare le nostre letture a canzoni, quindi questo tag che abbiamo “rubato” dalla carissima Ileana di Oh ma che ansia ci sembrava perfetto per noi, grosso modo i nostri gusti musicali che virano dal rock alla musica classica, li dovreste aver capiti, ma con questo tag, vi sarà forse tutto più chiaro. Come al solito vi tagghiamo tutti ed aspettiamo le vostre risposte alle 8 particolari domande che seguono, buona lettura!

#1. LIBRO PREFERITO DOVE SONO COINVOLTI ELEMENTI MUSICALI: iniziamo con un libro di cui vi abbiamo parlato molto, un gioiello di narrativa e disegni in cui vengono usate canzoni marinaresche: Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi. Un fumetto emozionante, delicato, con tanti riferimenti non solo musicali, ma anche letterari in cui potrete rifugiarvi per sfuggire al caos e alle ansie che porta con sé il primo periodo del nuovo anno, rilassatevi e viaggiate con gli occhi e col cuore insieme a Rebecca e Abel.

#2. PERSONAGGIO PREFERITO CHE HA A CHE FARE CON LA MUSICA: potremmo dirvi un po’ di nomi, come ad esempio Il Leone di Napoli, il cantante lirico protagonista de L’uomo sentimentale di J. Marias, romanzo in cui attraverso uno stile ed una costruzione narrativa un po’ fuori dagli schemi, si parla del tenore e di un triangolo amoroso che si verrà a formare quasi per caso; potremmo parlarvi di Dylan Dog e del suo sodalizio con il clarinetto e a questo proposito vi consigliamo il numero tutto musicale 235, Sonata macabra, ma il personaggio che ha a che fare con la musica che ricordiamo con più piacere è la dolcissima e sensibile Beth. Stiamo parlando dell’intramontabile Piccole donne di L. May Alcott che ha creato un personaggio praticamente adorabile, Elizabeth March è una grande appassionata di musica e suona il pianoforte con costanza e devozione. Anche se forse la maggior parte dei lettori associa Beth con il primo, o uno dei primi traumi letterari che, in questa sede la ricordiamo per la sua immensa passione.

#3. UN ALBUM CHE VORRESTI FOSSE TRASFORMATO IN UN LIBRO: uno dei miei s4295661artisti preferiti, cioè Gordon Matthew Thomas Sumner, per gli amichetti Sting, nel 2009 ha composto l’album (secondo me stupendo) If On A Winters Night, il titolo vi ricorda qualcosa? Il nostro amico lo ha infatti ripreso da Se una notte d’inverno un viaggiatore di Calvino e contiene sia tracce inedite, sia canzoni tradizionali inglesi, basche, tedesche. Dietro questo album, c’è una grandissima ricerca, oltre al ripristino di alcuni canti della tradizione, Sting ha infatti ripreso alcuni testi di autori importantissimi, come Stevenson (Christmas at sea, una delle mie tracce preferite), Blake (Blake’s cradle song) o ha creato un testo per musiche già esistenti, come per You only cross my mind in winter sulla musica di Bach. Ora, se questo album ricco di letteratura, ricerca e tradizione diventasse un libro, secondo me sarebbe stupendo, per ripercorrere costumi, tradizioni, suoni di tempi lontani, legati da un unico filo: l’inverno.

#4. SCEGLIERE IL NOME DELLA VOSTRA BAND USANDO IL TITOLO DI UN WhatsApp Image 2017-09-18 at 14.02.18LIBRO: dopo un’intensa consultazione tra me e l’avvocato, siamo arrivati ad una scelta, la nostra band si chiamerà Mooned come lo splendido fumetto di Lorenzo Palloni, ma anche per omaggiare uno i Pink Floyd, che quando si parla di lune c’entrano sempre.

#5. SCEGLI IL TITOLO DI UN ALBUM USANDO IL TITOLO DI UN LIBRO: un po’ di magia, un po’ di sperimentazione, la voglia di superarsi già guardando ad un flop; il primo album di Mooned sarà Faust (Goethe), che non deve spaventarvi. È un libro particolare, sicuramente pesantuccio in alcuni punti, ma è geniale, strambo ed anche se può sembrarvi strano, riesce anche ad essere divertente, non lo temete!

#6. SCEGLI LA COPERTINA DELL’ALBUM USANDO LA COPERTINA DI UN LIBRO: guardatela e basta.

la-copertina-di-unastoria-di-gipi.jpg

#7 CREA LA TRACKLIST DELL’ALBUM USANDO TITOLI DI LIBRI: allora, facciamo una tracklist di sei canzoni/libri (di cui vi linkiamo le recensioni, che se ci mettiamo a parlare di ognuno, scriviamo la Divina Commedia II) per Faust e saranno:

  1. Macumba (di Mattia Iacono)
  2. Risposta multipla (di Alejandro Zambra)
  3. Crocevia (di Mario Vargas Llosa)
  4. Storia del nuovo cognome (di Elena Ferrante)
  5. Pensi che ci saremmo potuti conoscere in un bar? (AA. VV.)
  6. Frantumi (di Giovanni Masi e Rita Petruccioli)

#8 CREA LA BAND USANDO PERSONAGGI LETTERARI: la nostra super band Mooned sarà così formata: Andrea Sperelli (protagonista de Il piacere di D’Annunzio), che altro non può essere che il frontman; Ron Granger (Harry Potter) che è il più malinconico del gruppo, farà ovviamente il bassista; Serva Maria (protagonista de Dell’amore e di altri demoni di Marquez) darà sfogo a tutto il suo estro suonando le chitarre; ultima alle percussioni, il Bonzo dei Mooned sarà la Juric (personaggio di Orfani, serie della Bonelli).

Stiamo ancora ridendo per le scelte di musicisti e tracklist, ora siamo curiosissimi di vedere come si compongono le vostre band letterarie, scervellatevi e poi scriveteci le vostre soluzioni che così facciamo il Festivalbar delle band improbabili!


I link rimandano alle pagine dei prodotti su amazon a cui siamo affiliati, se volete comprare i libri e sostenere noi ed il nostro blog sarebbe un ottimo metodo e vi ringraziamo in anticipo!

Vi ricordiamo che siamo anche qui: Tararabundidee su facebook e instagram ❤