Non ci siamo mai approcciati prima d’ora ad un libro che parlasse in modo così profondo ed accurato del cambiamento di sesso. Silvia Ferreri ne parla in La madre di Eva facendolo da un punto di vista nuovo che colpisce il lettore. A parlare è la madre di Eva, una madre dolce, gentile, attenta, ma che non riesce a spiegarsi perché qualcosa di così terribile possa essere accaduto alla sua famiglia. La madre narra la sua storia facendo entrare il lettore a piccoli passi, guidandolo in uno slalom tra presente e passato in cui conosciamo anche Eva.

9788896176511Eva ha 18 anni ed un solo e unico desiderio: diventare anche esternamente ciò che è sempre stata, un uomo. Eva aveva fin da subito le idee chiare, non voleva essere una femmina, non voleva gonne, bracciali, bambole in realtà non voleva nulla che non fosse il pisellino. Anche da bambina il più grande sogno era quello di essere un maschietto o meglio, un maschietto lo era già, voleva diventarlo anche fuori, voleva che tutti gli altri guardandola avessero potuto vedere com’era davvero. Eva è sicura di quello che desidera, sicura di quello che è, ma i suoi genitori… Pur assecondandola, mettendo il suo benessere e la sua felicità prima di tutto, facendo finta di niente, sono spezzati. Hanno messo al mondo una femmina e presto si ritroveranno ad avere un maschio, qualcosa che non hanno prodotto, qualcosa che non è propriamente loro, ma soprattutto qualcosa che non gli è riuscito bene. Perché Eva è un maschio nel corpo di una femmina, è qualcosa di strano, anomalo ed ogni volta che i genitori la guardano toccando il suo dolore, capiscono che è stato un loro sbaglio farla nascere femmina. Sono genitori attenti quelli di Eva, ma sono distrutti, piegati sotto le loro stesse scelte di cui non possono valutare i risultati. Eva sarà felice? È davvero questo quello che vuole? Gli interrogativi rimangono mentre Eva si lascia plasmare dal chirurgo, ogni suo connotato viene raschiato via. Nuovi pezzi faranno parte di lei, nuovi pezzi senza una storia, senza una crescita le daranno un’identità diversa. Tolto il seno abbondante che portava con sé umiliazioni, tolte le ovaie e l’utero che le imprimevano quel marchio di sangue che mensilmente ricordava a Eva cos’era realmente, tolto tutto inizia una nuova costruzione.

tumblr_nuklg5B9qK1r7nbrao1_500.jpg

Quello che Eva pensa, quello che Eva ha fatto il lettore lo conosce da sua madre. La posizione della protagonista di questo libro è a livello umano perfetta, un modello a cui tendere. Non si definisce una buona madre, ma per noi è una delle madri migliori che la letteratura abbia mai visto. La madre non solo asseconda Eva, la assiste, non lasciandola mai, anche se in un primo momento non riusciva ad accettare perché sua figlia fosse diversa, perché non fosse contenta di ciò che era. La felicità di Eva è l’unica cosa che importa e se questo significa lasciare che Eva si trasformi, va bene.

Non smetteremo mai di ringraziare Neo Edizioni per averci proposto questo libro, che è una delle migliori letture di quest’anno. Soprattutto ringraziamo Silvia Ferreri per l’audacia, per il coraggio, per aver fatto letteratura con un tabù, per aver parlato di qualcosa di fronte a cui tutti storcono il naso attraverso un filtro infallibile, quello di una madre. L’autrice ha creato un libro in cui la diversità viene superata, in cui non è il vero problema. Il fine ultimo non è la normalità, ma l’essere felici. La madre di Eva è la storia di una madre e del suo percorso, di una figlia e del suo cambiamento, di un padre troppo buono, di una famiglia che invece di vergognarsi e ricacciare le turpi volontà della propria creatura, le permettono di sbocciare. È un romanzo pregno ed intenso che prende le distanze dalla bellezza, dall’esteriorità, dall’apparenza per toccare l’essere e l’interiorità di ogni lettore.

voto- 45

 

 

 


Il link rimanda alla pagina del prodotto su amazon a cui siamo affiliati, se volete comprare i libri e sostenere noi ed il nostro blog sarebbe un ottimo metodo e vi ringraziamo in anticipo!

Vi ricordiamo che siamo anche qui: Tararabundidee su facebook e instagram ❤

15965773_933377773460289_4311912931644540590_n