In occasione dell’uscita della nuova ministagione di Orfani: Terra che troverete in edicola ed in fumetteria a partire da domani, facciamo il punto della mini stagione di Orfani appena conclusa che s’incentra sulla figura della crudele, ma meravigliosa dottoressa Juric. Per farlo abbiamo interpellato una lettrice, perché ci piace condividere quello che ci piace. Noi abbiamo parlato del primo numero di Orfani Juric qui, buona lettura.

 

Ciao! Presentati ai lettori di Tararabundidee!

Ciao, mi chiamo Asia, ho 17 anni, non leggo tantissimo, ma il genere che m’interessa di più è il giallo perché sono colpita dalla risoluzione dei crimini e dal ragionamento che porta alla soluzione. Ultimo libro letto: I gialli di mezzanotte.

Hai letto tutta la tutti e tre i numeri della stagione, ce n’è stato uno che ti è piaciuto di più e perché? 

L’ultimo: la regina è morta, la regina è viva. Perché la storia si è ribaltata: La Juric ha svelato un suo lato umano, rischiando e mostrando di riuscire a provare affetto. (Se qualcuno fosse interessato alla nostra opinione, ci è piaciuto di più il secondo dove la Juric dimostra tutta la sia freddezza e il suo coraggio in un momento in cui forse nessuna donna potrebbe riuscirci.)

La Juric è uno dei personaggi più belli di tutta la serie Orfani (il nostro preferito) tu cosa ne pensi? Ti piace? 

Mi è piaciuta la sua determinazione, il coraggio con cui è riuscita ad affrontare lo stupro e il fatto che alla fine si è rivelata una persona in grado di prendersi cura di qualcun altro nonostante tutto, quasi brava.

Secondo te la Juric è morta davvero? 

Secondo me non è morta, perché è impossibile, è scomparsa ma non si sa niente di certo: tornerà.

C’è stato un particolare della storia che non ti è piaciuto, hai trovato inadatto?

No ho apprezzato tutto. (Anche noi!)

Quali sono i tuoi personaggi preferiti, perché? 

Oltre alla Juric mi è piaciuta tanto la figliastra perché le assomiglia tantissimo, è stata determinata, dura, ma ribelle. Non ha la stessa freddezza della Juric i sentimenti prevalgono e per questo pagherà.

 E quelli che ti sono piaciuti di meno?  

Sicuramente Kosma perché è stato troppo duro e severo con lei inizialmente e forse è stato un male per Jsana, e la principessa: il fatto che abbia ingannato la Juric e che l’abbia fatta passare da carnefice a vittima non l’ho adorato.

Cosa ne pensi dello scrittore della biografia, che avresti fatto al suo posto? 

La figura dello scrittore mi è piaciuta, molto probabilmente al suo posto non avrei scritto tutto. Soprattutto avrei tralasciato da biografa le parti che interessavano la Jsana bambina e adolescente perché sono state le parti di pura sofferenza, per rispetto nei suoi confronti, per non gettare la sua vita in pasto alla gente.

In effetti anche il suo suicidio ha senso, leggendo la vita di Jsana sembra che lei sappia già cosa le sarebbe accaduto, quanto sarebbe diventata potente e per questo non si ferma davanti a niente. Ma questa verità nuoce a che rimane schiacciato dal peso della sofferenza e dei delitti compiuti da Jsana e non può condividerli.

Cosa ti aspetti dal prossimo numero? 

Innanzitutto la spiegazione del perché è scomparsa o morta e perché ha scelto proprio come biografo.

 

Dal nostro punto di vista non vediamo l’ora di leggere i prossimi numeri, che avranno la copertina del grande Gipi. Fino ad ora la stagione della Juric è stata secondo noi la migliore, speriamo si mantenga allo stesso livello.

Annunci