Gabo. Gabriel García Márquez. Memorie di una vita magica è una graphic novel edita da Tunuè al prezzo di 16,90 euro.

La storia della letteratura, le grandi biografie possono essere scritte e trattate in vario modo e questo dimostra questo volume a fumetti che racconta la storia tormentata del grande Gabriel Garcia Marquez.

GABO-MEMORIE-DI-UNA-VITA001.jpg

Attraverso colori falsati: grigi e varie tonalità di giallo si snoda la storia di uno dei più grandi autori sud americani. Si racconta di tutto: dall’amata casa dei nonni da cui prenderà vita il romanzo Cent’anni di solitudine, dalle lotte che hanno interessato la Colombia, Cuba e il sud America negli anni ’60, i suoi viaggi in Europa come reporter, la sua situazione economica sempre precaria, l’abbandono dei suoi genitori, l’amore della sua vita, tutte cose che per Gabo diventeranno fonte di enorme ispirazione. In modo delicato, ma preciso, senza fare di una vita vera un romanzo, gli autori rendono la storia di un uomo di un interesse enorme, tenendo incollato il lettore alle pagine, soffrendo con Gabo quando è bambino ed ha paura degli spiriti, immedesimandosi in lui quando da adulto i problemi economici lo attanagliano, gioendo per lui quando corona il suo sogno d’amore e poi emozionandosi insieme a lui e alla cara Mercedes quando riceve il Nobel.

La figura di Gabo è resa in modo spettacolare, questa è una delle migliori biografie che io abbia mai letto: non c’è solo Gabo, ma c’è una storia d’amore, una storia di guerra, una storia editoriale, storie di varie persone che s’intersecano, non è una mera biografia è qualcosa di più: racconto di vita.

E la vita cambia, ha i suoi alti e bassi ed è resa egregiamente dai disegni infatti cambia anche il personaggio per questo ho apprezzato moltissimo il fatto che i disegnatori siano ben 4 che variano nel corso della narrazione dando al personaggio di Gabo una resa sempre diversa, scandendo così i vari momenti della sua vita, cambiandolo fisicamente a seconda della situazione, dei periodi che attraversa come succede nella vita vera. Questo cambiamento non deve essere inteso come uno stacco totale tra stili diversi: il cambiamento di mano si nota, ma non è mai brusco dà la giusta definizione al lettore, che riesce a capire che Gabo disegnato in modo diverso diventa un altro uomo, ha da affrontare sfide differenti e si trova ad un nuovo punto della sua vita.

Gabo è una graphic novel che fa venire voglia di conoscere tutte le opere di Marquez perché parla della loro sempre travagliata genesi, dopo la lettura di questo fumetto è infatti impossibile non essere incuriositi, non voler correre a leggere i suoi romanzi, ma a me personalmente ha anche incuriosito su altri romanzi perché come vi ho detto non si parla solo di Gabo, ma anche dei suoi amici scrittori e dei suoi maestri è un fumetto che trasuda letteratura ed è veramente piacevolissimo.

Gabo e Mercedes sono una coppia che ho adorato, mi piace molto come sono rappresentati, sempre uniti, sempre insieme ed ho molto apprezzato il fatto che la figura di Mercedes sia curata e molto presente, spesso in questo tipo di opere per mettere in luce il personaggio principale della biografia si tende ad eclissare chi gli è stato vicino; qui invece no, Mercedes lo aiuta e lo supporta, crede in lui sempre, anche quando le cose vanno male, ha una fiducia enorme e smisurata verso il marito e questo secondo me ha reso Gabo quello che è, senza Mercedes ed il suo aiuto non avremmo avuto Cent’anni di solitudine.

la casa (1).png

La normalità di una famiglia, di una vita, di un autore è resa così bene che mi ha fatto commuovere. Lo consiglio a chi vuole leggere una bella biografia curata, dettagliata, ma non noiosa e a chi si vuole approcciare per la prima volta a Gabriel Garcia Marquez.

(Se volete sapere altro e condividere le vostre letture con noi, seguiteci anche qui https://www.facebook.com/tararabundidee/)

Annunci