Siamo al secondo appuntamento con la mia wishlist, in cui sarete voi a consigliarmi e a farmi sapere se vale davvero la pena di spendere soldi per questi titoli accattivanti. Questa sarà una grande miscellanea di romanzi, dove classici e nuove uscite si mescolano senza criterio e ritegno, iniziamo:

wishlist1

Il Cinghiale che uccise Liberty Valance di Giordano Meacci (Minimum fax, 13,60 euro): finito nella cinquina del premio Strega 2016, un viaggio surreale in una cittadina fittizia, si parla d’amore, di incomunicabilità con un protagonista speciale.

Cattedrale di Raymond Carver (Einaudi ST, 12 euro): questo libro l’ho regalato ad una mia cara amica e quando ho visto che sul retro c’era scritto: “Come descrivere una cattedrale medievale a chi non vede?” mi sono innamorata.

Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (Mondadori, 9 euro): questo è uno dei classici, che non penso abbia bisogno di presentazioni, il protagonista è Montag, il mondo è totalmente cambiato, invertito e lui riuscirà a scoprire la luce, il perchè non ce l’abbia ancora in libreria rimane un mistero.

Norwegian wood. Tokyo blues di Haruki Murakami (Einaudi, 10,50 euro): è uno YA, una storia d’amore adolescenziale, ma profonda, ambientata nel ’68 in Giappone, tra fermenti, lotte, politica, crescita, non uno young adult banale e poco impegnativo.

L’invenzione della madre di Marco Peano (Minimum fax, 11,90 euro): il tema è l’amore più forte che dovrebbe esserci, l’amore tra madre e figlio, ma cerca soprattutto di definire come staccarsi da questo amore così puro e profondo, attraverso la storia di Marco e di sua madre sconfitta dalla malattia.

L’amore è eterno finché non risponde di Ester Viola (Einaudi, 14,95 euro): ironico, dissacrante, fulminante, simpatico: un romanzo che tratta dell’amore vero, quello non corrisposto tra una divorzista e il suo Dario, ai tempi odierni, infarcendo la storia con la tecnologia, la realtà e tanto whatsapp.

Max di Sarah Cohen – Scali (L’ippocampo, 13,52 euro): Max è un feto, un progetto diabolico, il frutto della selezione razziale sotto il nazismo. Lui racchiude i sogni diabolici di quegli anni e descriverà crimini, atrocità, farà di tutto per diventare un perfetto nazista, ma…

Bambini nel tempo di Ricardo Menedez Salmon (Marcos y marcos, 12,75 euro): dalle recensioni che ho letto, lo stile di Salmon sembra essere particolarissimo e sembra dimostrarlo bene in questo libro tripartito, dove il nucleo centrale è la perdita di un figlio e il superamento del dolore succeduto a questo avvenimento.

La breve favolosa vita di Oscar Wao di Junot Dìaz (Mondadori, 10 euro): romanzo familiare che racconta la vita di Oscar, la cui vita è magica, da favola appunto e s’intreccia a personaggi misteriosi, perturbanti, caldi, torturati.

Gli anni di Annie Hernaux (Orma, 13,60 euro): vincitrice del premio Strega europeo 2016, mette tutta se stessa in questo romanzo autobiografico, si racconta ma soprattutto racconta ciò che è successo al nostro mondo dal dopoguerra ai giorni nostri. I fatti storici e di cronaca si amalgamano con la storia dell’autrice, che racconta la sua vita immergendoci nella sua memoria.

La ragazza con l’orecchino di perla di Tracy Chevalier (Neri Pozza, 10 euro): il racconto del rapporto tra la cameriera Griet ed il grande pittore Vermeer, l’ispirazione, l’affetto, l’amore, il potere, la storia, questo romanzo ha tutto, io ho visto il film ed è meraviglioso, quindi mi sembra doveroso recuperare il romanzo.

wishlist2.png

Memoria delle mie puttane tristi di Gabriel Garcia Marquez (Mondadori, 8 euro): siamo di fronte ad un altro classico, una grande storia d’amore, o meglio la scoperta dell’amore vero a 90 anni, per caso, per saziare un altro appetito sessuale del protagonista. Non è mai troppo tardi.

Le rane di Mo Yan (Einaudi, 10,50 euro): Wan Xin, levatrice si dovrà piegare al volere della politica del controllo della nascite imposta dal regime cinese. Mo Yan racconta il dramma di questa donna, meraviglioso personaggio, che deve combattere contro i suoi ideali, piegare ciò in cui crede e poi portarsi addosso le colpe della sua scelta.

I Buddenbrook: Decadenza di una famiglia di Thomas Mann (Mondadori, 12 euro): altro grandissimo classico, tra i più importanti romanzi familiari, al centro la decadenza ed il dramma, romanzo tristissimo e tragico.

Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey (Sur, 14 euro): Elyria la protagonista di questo romanzo, sembra avere una vita tranquilla, normale, ma ad un certo punto scappa. Un mirabolante e particolare viaggio verso la Nuova Zelanda ci svelerà quello che Elyria ha davvero dentro, la sofferenza, le tragedie, la storia della sua famiglia, i motivi della sua fuga. Anche qui ci troviamo (dicono) di fronte ad una scrittura ipnotica ed originale ed è “solo” un esordio.

Bene, ovviamente non sono solo questi i romanzi in wishlist, altrimenti il disagio poteva essere contenuto, ci si rivede per la seconda parte (sempre se vi interessa). Fatemi sapere se avete letto questi titoli, se vi hanno incuriosito o se tramite queste poche righe vi siete fatti un’idea di ciò che leggo ed avete altri titoli da consigliare! Ah ovvio, fatemi sapere la vostra di wishlist.

Annunci